L’esigenza primaria nella conduzione di una battaglia, è conoscere in tempo reale i movimenti delle truppe del nemico e delle proprie.

una Mostra tematica  rivolta non solo a ricercatori, studiosi ed appassionati, ma a tutti i cittadini interessati e curiosi; una Mostra della scuola con presentazione, anche in forma digitale, delle  attività didattiche progettate e realizzate da insegnanti, studenti e studentesse; una Mostra per la scuola, insieme di percorsi e laboratori pensati per i diversi ordini di scuola, utilizzando anche le tecnologie multimediali.

Sviluppata in
10 AREE TEMATICHE
che coinvolgono l’utente con informazioni inedite.


Un percorso lungo 
55 PANNELLI ESPOSITIVI
con foto, carte dell’epoca e approfondimenti dettagliati   


Per le scuole
5 LABORATORI DIDATTICI
per approfondire e scoprire  aspetti inconsueti e affascinanti


Per tutti i visitatori
1 DATABASE STORICO
per scoprire il territorio e la storia con informazioni georeferenziate

La mostra Segni di terra – La cartografia nella Grande Guerra nasce da una visione, quella che carte e mappe militari possano raccontare storie.

Storie di uomini che hanno osservato, disegnato e fotografato il territorio;
storie di uomini che hanno utilizzato mappe e informazioni per colpire il nemico con precisione;
storie dei troppi caduti;
storie di tanti, uomini, donne e bambini che hanno vissuto l’immane tragedia della guerra;
storie di territori distrutti, stravolti, trasformati.


I racconti delle storie prendono forma grazie al progetto Segni di Terra – Ritrovarsi al Museo per riscoprire il territorio tra percorsi cartografici ed emozionali.

L’intreccio tra le attività delle scuole e il piccolo Museo della Grande Guerra di Maserada è il cuore pulsante del progetto che ha messo in movimento tante persone, in una rete complessa che collega museo, scuole, amministrazioni locali, associazioni, famiglie e cittadini grandi e piccoli.

Gettando un occhio sui documenti del passato, cerchiamo di  guardare al presente e a come sia possibile oggi, con le straordinarie tecnologie a disposizione,  leggere il territorio che abitiamo e gestire in modo consapevole le sue trasformazioni.

Palazzo Don Romero – Maserada sul Piave sede del Museo di Maserada  in viale Caccianiga, 71

Dal 28 ottobre 2017 al 28 luglio 2018

Negli orari di apertura del museo:

dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 13.00

martedì dalle ore 14.30 alle 18.00